HomeComunicati stampaIl limite di utilizzo dei contanti a 3.000 euro e’ segnale di buonsenso e responsabilita’

Il limite di utilizzo dei contanti a 3.000 euro e’ segnale di buonsenso e responsabilita’

ASSOROLOGI esprime viva soddisfazione e pieno sostegno per la proposta, autorevolmente fatta propria dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi, di inserire all’interno della legge di Stabilità l’innalzamento a 3.000 euro del limite di utilizzo del denaro contante.

L’attuale limite di 999 euro è infatti anacronistico, inefficace ai fini del contrasto dell’evasione fiscale e inutilmente penalizzante per le imprese del settore orafo ed orologiero e per i consumatori, soprattutto considerando le normative dei Paesi europei, molto più tolleranti, e la stessa normativa dell’UE che indica soglie assai più ampie.

«Siamo soddisfatti delle parole, molto chiare e determinate, con cui il Premier Renzi ha annunciato l’imminente adeguamento del limite di utilizzo del denaro contante in linea con quanto avviene nei principali Paesi europei – dichiara il Presidente ASSOROLOGI Mario Peserico -. Si tratta di un segnale di buonsenso e di responsabilità che ci attendevamo e che porrebbe fine alla incomprensibile penalizzazione delle nostre imprese, soprattutto quelle ubicate in aree di confine,  rispetto ai competitor esteri».

 

Milano, 14 ottobre 2015