HomeNewsletterNEWSLETTER ASSOROLOGI INFORMA 24 settembre 2019

NEWSLETTER ASSOROLOGI INFORMA 24 settembre 2019

NEWSLETTER ASSOROLOGI INFORMA – 24 settembre 2019

  1. CONSIGLIO ASSOROLOGI: 8 OTTOBRE

Il Consiglio Direttivo ASSOROLOGI si riunirà a Milano nella mattina di martedì 8 ottobre. Tra i temi in discussione, la prossima indagine Consumer Orologi sui consumi del 2019, il lancio della pagina LinkedIn associativa, un nuovo servizio alle imprese per la gestione del Tax Free.

Sarà la prima seduta alla quale parteciperà il nuovo Amministratore Delegato di The Swatch Group (Italia), dott. Calogero Polizzi, cooptato in Consiglio lo scorso 11 settembre.

  1. INDAGINE SUL DETTAGLIO SPECIALIZZATO

Lo scorso 8 settembre in occasione della manifestazione VICENZA ORO, FEDERPREZIOSI  ha presentato l’interessante rapporto di ricerca sulle gioiellerie italiane realizzato da Format Resarch focalizzato sullo stato di salute del settore con una attenziona e particolare alle sfide del commercio elettronico e della digitalizzazione del comparto. Le aziende associate ASSOROLOGI possono chiedere il rapporto di ricerca alla Segreteria dell’Associazione.

  1. DISTRIBUZIONE SELETTIVA

La distribuzione selettiva ha un ruolo importante e merita di essere tutelata. Lo ha stabilito il Tribunale di Milano con una sentenza del 3 luglio scorso relativa al settore della profumeria di lusso che dà ragione a Sisley Italia contro Amazon, il marketplace più importante del mondo. Il Tribunale ha inibito Amazon di vendere i prodotti Sisley perché deleterio all’immagine e al prestigio del marchio. Si tratta di una sentenza estremamente importante per diversi settori economici dal momento che ribadisce e conferma il valore intangibile del bene di lusso la cui salvaguardia è motivata dagli ingenti investimenti necessari per l’ideazione, progettazione, realizzazione e pubblicizzazione che non possono essere vanificati da iniziative predatorie messe in atto da parte di operatori non qualificati.

  1. IL TERZIARIO INCONTRA IL MONDO BANCARIO

Importante appuntamento in programma a Milano nella giornata di lunedì 30 settembre. In partnership con Banca d’Italia, Confcommercio Milano presenterà un focus del Rapporto annuale dedicato alle Economie Regionali, collana che contempla l’analisi delle principali articolazioni territoriali dell’economia italiana; i report regionali, e nel nostro caso quello sull’Economia della Lombardia, svolgono studi sulle condizioni cicliche e sulla struttura economica e finanziaria delle economie locali, sulla base di informazioni statistiche raccolte presso operatori economici, intermediari finanziari, istituzioni pubbliche, associazioni di categoria e altri organismi.

Interverranno all’evento il Presidente Carlo Sangalli e, con il Direttore della sede di Milano della Banca d’Italia Sopranzetti, la Dr.ssa Rossi e il Dr. Bripi estensori del report. A seguire si svolgerà un interessante momento di dibattito che, con riflessioni sui temi chiave attinenti l’analisi economica del Report ed afferenti il sistema economico del terziario ed i suoi trend di evoluzione, vedrà protagoniste cinque realtà imprenditoriali rappresentative dei nostri comparti economici e del nostro sistema associativo.

Presso la Segreteria è disponibile il programma dettagliato dell’evento. Questo il link per accreditarsi https://www.confcommerciomilano.it/it/news/banca-italia/index.html

  1. INCONTRI IN TEMA DI COMMERCIO INTERNAZIONALE

GO INTERNATIONAL – 3 OTTOBRE

CORSO SUL “MADE IN” – 10 OTTOBRE

Segnaliamo due interessanti iniziative in programma presso Confcommercio Milano nelle prossime settimane rivolte a tutte le imprese del nostro Sistema interessate ad approcciare mercati internazionali.

Giovedì 3 ottobre – Evento Go International – Il Forum delle imprese italiane che si aprono ai mercati esteri.

L’evento ha l’obiettivo di consentire a tutte le imprese interessate ai mercati esteri di incontrare in un solo luogo e in poco tempo tutti i principali soggetti pubblici e privati che possono offrire supporto all’internazionalizzazione.

Tra gli espositori infatti avremo ICE, Sace, Simest, Agenzia delle Dogane, Assocamerestero (cioè le Camere di Commercio Italiane all’Estero), Camera di Commercio Italo-Cinese, Promos Italia, più una serie di società che offrono servizi e consulenza all’export.

Inoltre, durante la giornata le aziende partecipanti potranno assistere alla sessione di apertura, dove interverrà tra gli altri il Presidente di Sace/Simest Beniamino Quintieri,  e a 7 workshop su argomenti specifici legati all’attività di import/export.

Giovedì 10 ottobre  – La Direzione Settore Commercio Estero in collaborazione con Aice – Associazione Italiana Commercio Estero, organizza una giornata di approfondimento sull’origine non preferenziale delle merci e le condizioni per una corretta apposizione del “Made in”. Verranno illustrate le regole per la determinazione pratica dell’origine non preferenziale alla luce delle novità introdotte dal nuovo Codice dell’Unione europea.

La partecipazione ad entrambe le iniziative è gratuita. Programmi e schede di partecipazione possono essere chiesti alla Segreteria dell’Associazione.

  1. TRASMISSIONE TELEMATICA DEI CORRISPETTIVI

Una vera e propria rivoluzione sta interessando tutto il mondo della distribuzione al dettaglio: finisce l’era dello scontrino fiscale e della ricevuta fiscale; comincia quella digitale dei nuovi Registratori Telematici (RT), con l’invio giornaliero dei corrispettivi all’Agenzia delle Entrate che, insieme alla fatturazione elettronica, completa l’informatizzazione del dato fiscale (acquisti e vendite). Le novità riguardano un grandissimo numero di imprese a partire dal dettaglio specializzato, a prescindere dalla forma giuridica adottata (imprese individuali, imprese familiari, società di persone o di capitali), le quali devono dotarsi di una nuova apparecchiatura denominata Registratore Telematico (ovvero, ove possibile, adeguare il misuratore fiscale già in uso) in grado di trasmettere giornalmente in modo automatico tramite connessione Internet una serie di dati ed informazioni all’Agenzia delle Entrate.

L’obbligo è in vigore dal 1° luglio per le aziende con volume d’affari superiore a 400mila Euro  ed entrerà in vigore con il prossimo anno per tutti gli altri.

Attenzione: le procedure per dotarsi del RT e renderlo perfettamente funzionante ( a partire dall’ordine ed installazione da parte di personale specializzato) sono complesse e soprattutto potrebbero richiedere molto tempo e sarebbe molto pericoloso muoversi all’ultimo momento: raccomandiamo di attivarsi immediatamente con i vostri fornitori e tecnici di fiducia.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!