HomeAssorologiASSOROLOGI e l’emergenza sanitaria

ASSOROLOGI e l’emergenza sanitaria

COMUNICAZIONE ALLE AZIENDE

Milano, 11 marzo 2020

L’attuale fase critica di emergenza sanitaria sta determinando situazioni di grande difficoltà che coinvolgono direttamente le persone, le famiglie, il mondo imprenditoriale e l’intero “Sistema Paese”. In questo momento tanto drammatico quanto inaspettato e forse imprevedibile, ASSOROLOGI ritiene di dover rivolgere alle imprese associate un caloroso invito affinché le misure per il contenimento della diffusione del contagio siano le più efficaci possibili e consentano in tal modo un più veloce ritorno alla normalità.

L’Associazione richiama l’attenzione di tutti allo scrupoloso rispetto delle norme di cautela e di corretta prassi individuate e promosse dalle pubbliche autorità e sottolinea in modo particolare l’urgenza che ogni azienda prenda in seria considerazione l’adozione di ogni più stringente misura di organizzazione interna utile a rafforzare l’azione di prevenzione.

Tra queste, ricordiamo le seguenti:

  • limitare drasticamente la presenza fisica di personale all’interno degli uffici,
  • favorire in ogni modo l’adozione del lavoro agile che consenta ai propri dipendenti di svolgere le loro mansioni lavorative senza recarsi fisicamente in ufficio,
  • incentivare l’utilizzo di ferie e permessi
  • riorganizzare il lavoro attraverso turnazioni e chiusure parziali di singoli uffici/reparti
  • prendere in considerazione la possibilità di chiusura dell’attività per un periodo limitato

Siamo in attesa di provvedimenti governativi in materia di accesso generalizzato alla Cassa Integrazione senza limiti dimensionali e di altre significative misure di sostegno alle imprese attualmente in fase di definizione.

Confidiamo sulla capacità di adattamento e sul senso di responsabilità di ciascuno.

Siamo certi che, così facendo, riusciremo ad uscire dall’attuale stato di emergenza.

Grazie della collaborazione.

Mario Peserico 

Presidente ASSOROLOGI

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!