HomeComunicati stampaL’OROLOGIO E L’ACQUA. UN “DECALOGO” SULLA IMPERMEABILITA’

L’OROLOGIO E L’ACQUA. UN “DECALOGO” SULLA IMPERMEABILITA’

Tempo di Mare, Tempo di orologi impermeabili

Durante le vacanze aumenta il rischio di rovinare l’orologio in quanto, ritenendolo incautamente “resistente all’acqua”, viene indossato anche per una nuotata piuttosto che per una doccia particolarmente energica.

In realtà non tutti sanno che il fatto che un orologio sia “impermeabile fino a 30/50/100 metri” non vuol dire necessariamente che possa resistere ad eventuali infiltrazioni. Infatti dalla corona o dai pulsanti, durante una nuotata o una immersione, durante le quali le braccia sono verosimilmente in movimento, c’è il rischio che la pressione dell’acqua esercitata sull’orologio sia ben superiore a quella sperimentata in laboratorio in una situazione di staticità dell’oggetto.

Questa informazione distorta, porta a danneggiare il prodotto più spesso di quanto si immagini, tanto che le aziende più sensibili al problema si sono poste l’obiettivo di definire un’informativa per il consumatore in materia di impermeabilità degli orologi.

Adesso la questione è stata affrontata direttamente da ASSOROLOGI che, partendo dalla constatazione che le informazioni attualmente fornite sono per lo più inadeguate e poco chiare, ha elaborato un testo di base, che si spera possa essere utile al consumatore finale, per tutelare l’integrità di questo accessorio.

Scarica Decalogo sull’impermeabilità

I CONSIGLI DELL’INDUSTRIA SVIZZERA

Posso fare il bagno e nuotare con il mio orologio?

L’impermeabilità di un orologio si misura nella sua capacità di resistere alle infiltrazioni d’acqua.

I test di tenuta e resistenza all’acqua includono l’applicazione di diverse pressioni per diversi periodi di tempo. Gli orologi per subacquei, ad esempio, sono progettati per resistere alle straordinarie pressioni incontrate in acque profonde.

La resistenza alle infiltrazioni d’acqua è comunemente espressa in metri o in bar (1 bar corrisponde alla pressione esercitata a una profondità di 10 metri). Gli orologi marcati “Water Resistant”, con o senza indicazioni aggiuntive, devono rispettare la norma ISO 22810. Queste norme definiscono le specifiche per orologi in grado di resistere all’immersione in acqua e in qualsiasi ambiente acquatico. La nozione di immersione stabilisce una profondità alla quale è garantita la protezione contro lingresso dellacqua. Tuttavia, indipendentemente dal fatto che vi sia o meno un’indicazione aggiuntiva relativa alla pressione, tali orologi non sono da considerarsi adatti per immersioni subacquee.

I cosiddetti orologi subacquei sono orologi da polso in grado di sopportare la pressione dell’acqua ad una profondità di almeno 100 metri (330 piedi), dispongono di un sistema di monitoraggio del tempo e soddisfano tutti i criteri aggiuntivi specificati dalla norma dell’industria orologiera NIHS 92-11 (ISO 6425): luminosità, resistenza agli urti, proprietà anti-magnetiche e robustezza del cinturino o bracciale.

Poiché i produttori sono tenuti a fornire le istruzioni per il loro uso nonché dettagliate condizioni di garanzia, assicuratevi sempre di ottenere tutte le informazioni necessarie dal vostro rivenditore. Tenete inoltre presente che la batteria dell’orologio può essere sostituita solo da un professionista per evitare di comprometterne la resistenza all’acqua.

Fonte: Federazione dell’Industria dell’Orologeria Svizzera – FH (www.fhs.ch

Articoli Precedenti
Prossimi Articoli