HomeL'orologio e l'acquaDecalogo sull'impermeabilità

Decalogo sull'impermeabilità

L’OROLOGIO E L’ACQUA. UN “DECALOGO” SULLA IMPERMEABILITA’

Con l’avvicinarsi dell’estate ASSOROLOGI, l’Associazione Imprenditoriale di categoria aderente alla CONFCOMMERCIO che rappresenta i produttori e gli importatori di orologi, propone un piccolo ma utile decalogo sulla impermeabilità.

Infatti durante le vacanze aumenta il rischio di rovinare l’orologio in quanto, ritenendolo incautamente “resistente all’acqua”, viene indossato anche per una nuotata piuttosto che per una doccia particolarmente energica.

In realtà non tutti sanno che il fatto che un orologio sia “impermeabile fino a 30/50/100 metri” non vuol dire necessariamente che possa resistere ad eventuali infiltrazioni. Infatti dalla corona o dai pulsanti, durante una nuotata o una immersione, durante le quali le braccia sono verosimilmente in movimento, c’è il rischio che la pressione dell’acqua esercitata sull’orologio sia ben superiore a quella sperimentata in laboratorio in una situazione di staticità dell’oggetto.

Questa informazione distorta, porta a danneggiare il prodotto più spesso di quanto si immagini, tanto che le aziende più sensibili al problema si sono poste l’obiettivo di definire un’informativa per il consumatore in materia di impermeabilità degli orologi.

Adesso la questione è stata affrontata direttamente da ASSOROLOGI che, partendo dalla constatazione che le informazioni attualmente fornite sono per lo più inadeguate e poco chiare, ha elaborato un testo di base, che si spera possa essere utile al consumatore finale, per tutelare l’integrità di questo accessorio.

Decalogo impermeabilità

Articoli Precedenti
Prossimi Articoli